Il posizionamento dei siti internet sui motori di ricerca, o SEO ha acquisito nel corso degli anni un’importanza sempre maggiore!

Breve storia del posizionamento S.E.O.

Agli albori del web, la popolazione di siti e documenti on line era di qualche migliaia di unità, le directory, catalogavano in maniera automatica tutto ciò che era presente sul web.
Con il popolamento sempre maggiore di internet, si è sentita l’esigenza di dare ai risultati delle ricerche un criterio di pertinenza, partendo in ordine dal risultato più pertinente, arrivando agli altri meno pertinenti.
Nel corso degli anni, alcuni operatori del web hanno cominciato ad usare dei trucchi o escamotage, per ottenere le prime posizioni nei risultati, anche con argomenti che nulla centravano con la ricerca o query posta dall’utente, il tutto a scopo pubblicitario.
I motori di ricerca, per evitare di diventare inaffidabili nei risultati e perdere quindi visitatori ed entrate pubblicitarie, hanno elaborato algoritmi sempre più sofisticati, con lo scopo di filtrare e non farsi ingannare dai trucchi, ed anzi penalizzare questi ultimi.
Ciò ha reso più affidabile il motore di ricerca dando risultati sempre più pertinenti e reso il posizionamento sempre più impegnativo e importante.

Attualmente con milioni di nuove pagine web prodotte ogni mese, sia dai nuovi siti che dai social network come Facebook, Twitter, forum, blog etc., il posizionamento seo è diventato una scienza che risponde a precisi parametri, che vanno gestiti a livello professionale.

Nel frattempo, l’importanza di essere presenti e visibili sul web è diventata imprescindibile, infatti il 60% delle compravendite di beni e servizi passa attraverso la rete. Quindi, aumenta il numero di siti e di pagine sul web, aumenta l’importanza di essere visibili ed aumenta la complessità degli algoritmi dei motori di ricerca, quindi il filtro per arrivare ai primi posti.

S.E.O.

È l’acronimo di “Search engine optimization”, ossia ottimizzazione per i motori di ricerca. Questa è la scienza che si è sviluppata per ottenere un buon posizionamento di un sito web.
Lo studio e l’intervento S.E.O. possono essere svolti su:

  • un nuovo sito web;
  • un sito web già esistente;
  • un sito web statico;
  • un sito web dinamico o un cms;
  • un sito e-commerce;
  • un singolo motore di ricerca come ad es. Google;
  • vari motori di ricerca come ad es. Google, Yahoo e Bing.

Il tipo di intervento da effettuare dipende dai seguenti fattori:

  • budget del cliente;
  • obbiettivi del cliente;
  • target di riferimento;
  • competitività del mercato di riferimento, importanza e numero di concorrenti;
  • tecnologia utilizzata (vedi elenco precedente).

Nel caso di un nuovo sito web, parte dell’intervento SEO avviene direttamente in fase progettuale. Ossia il Il nuovo sito web nasce già ottimizzato per essere posizionato sui motori di ricerca.
Ovviamente nella fase successiva, tutta la durata della vita di un sito web dovrà essere accompagnata da un’azione SEO costante più o meno intensiva.
Nel caso di sito web già esistente, il posizionamento S.e.o. avviene nel momento in cui il cliente lo richiede, compatibilmente con le condizioni del sito web.
Spesso il lavoro S.e.o., consiste in una rielaborazione strutturale dei contenuti del sito web.
In molti casi potrebbe essere conveniente realizzare un nuovo sito web.

Importanza del posizionamento SEO

In un progetto web, l’aspetto S.e.o. è diventato essenziale e imprescindibile, un sito web non visibile equivale a non avere sito web.
Concetto di visibilità nel WEB: essere visibili nel web, significa essere presenti nelle prime posizioni, nella pagina dei risultati SERP di una ricerca o query eseguita da un utente su un motore di ricerca.





Seguici su Google Plus

Google+